Party jokes (versione numerata e firmata)

Autore: Leone Frollo

Formato della cartella (altezza per base): cm 18 x 13; le pubblicazioni interne cm 16,5 x 12

Nella cartella: 2 volumi con le vignette umoristiche stampate solo in recto, pagine 130 (65 fogli) più 146 (73 fogli); 2 quadernetti di schizzi di pagine 48 ciascuno

Tiratura: 50 copie numerate e firmate dall’autore

Stampa: a colori e in bianco e nero su carta Ingres da gr 90

Maggiori dettagli

LI-003

Cartella in tela rossa, chiusa con fettucce. Titolazione applicata al piatto della cartella.

La cartella contiene le stesse vignette umoristiche pubblicate nel volume in “edizione normale” (http://printedartgallery.com/home/21-party-jokes.html) ma qui stampate in solo recto su carta Ingres: un volume a colori, l’altro in bianco e nero. Inoltre ci sono i due quadernetti con schizzi e studi per le vignette, stampati su carta Ingres.

La tiratura di questa edizione è limitata a 50 esemplari numerati in caratteri arabi da 1 a 50. La firma dell’autore è posta sul volume a colori, nella pagina con la motivazione di stampa. Anche gli altri volumi nella cartella sono numerati.

Party jokes, raccoglie circa 140 vignette umoristiche di Leone Frollo, pubblicate negli anni Ottanta in varie riviste come Risatissime, Non stop della risata, Serie shock, Serie zip... Una serie di pubblicazioni di difficile catalogazione.

Leone Frollo disegnava queste vignette per propria passione in quello che è probabilmente il suo periodo più maturo e artisticamente felice: negli stessi anni era al lavoro su Casino e Mona Street, nonché su tantissime illustrazione di altissima fattura.

Scrive Silvio Andrei nella prefazione: « Non disegnava con disimpegno, “con la mano sinistra” come di dice. Assolutamente no, studiava le vignette in schizzi preparatori e si appuntava le battute, come abbiamo appurato scovando i foglietti di studi negli archivi del Maestro: carte leggere, messe in bell’ordine, spesso con numerazione progressiva e inserite in cartelline. Raccolte con tutta l’attenzione di chi disegna con passione, soprassedendo alla qualità della rivista che poi pubblicherà, ma perseguendo il piacere nel curare la propria arte.

Raccogliere questo materiale è stata impresa improba, vista la dispersione in un nugolo di pubblicazioni non certo ambite nel mondo collezionistico, e non presenti nemmeno negli archivi del Maestro, se non in sparuti esempi. È grazie a due attenti appassionati di fumetto e cultori dell’arte di Leone Frollo, quali Andrea Pagavino e Franco Viotto, che si è potuto mettere assieme una selezione di più di cento di queste piccole grandi perle».

 Per ulteriori domande o curiosità potete contattarci direttamente: info@printedartgallery.com